BATTAGLIA DELLE DIFESE ALL'OSSOLA. SKORPIONS WIN 13 - 0

images

Enzo Petrillo GM e Fiore LB centrale, avevano avvertito: non sarà come la partita d’andata. Così è stato, ma non è cambiato l’esito finale: gli Skorpions Varese hanno vinto ancora e i Lions Bergamo si sono arresi al “Franco Ossola” 13-0. In un match dominato dalle difese, la differenza l’ha fatta il secondo quarto in cui i grigiorossi guidati dalla mano del quarterback Crosta sono riusciti per due volte ad andare in touchdown con Zanovello Petrillo. Nel secondo tempo la gara è stata condizionata da tanti errori in attacco e a brillare sono state ancora una volta le difese con quella degli Skorpions che si è rivelata impenetrabile.

Già dal primo quarto si capisce l’andamento del match con i due quarterback che vedono infrangersi le rispettive trame contro le linee avversarie; fronte Skorpions è Andrea Mora a rubare la scena con un grandissimo intercetto che spezza un lancio di oltre 40 yard da parte di Rossi.

Nel secondo quarto gli Skorpions accelerano i ritmi delle manovre offensive e il primo touchdown di giornata arriva puntuale: Crosta trova il passante perfetto e le mani di Zanovello (l’esultanza nella foto in alto) non si lasciano sfuggire l’ovaleLa conversione di Granelli porta al 7-0 e i Lions sembrano accusare il colpo dato che non trovano la forza di reagire. I padroni di casa, invece, acquistano comprensibilmente sicurezza e in chiusura di tempo trovano il secondo touchdown: strepitosa finta di corsa di Mascelli che inganna la difesa e Crosta pesca Petrillo completamente libero in endzone per il 13-0. Parziale che però resta tale perché la conversione di Granelli non riesce a causa dell’ottimo muro della difesa orobica. Poco prima dell’intervallo è ancora Mora protagonista con un secondo ottimo intercetto che spezza l’attacco Lions.

Il terzo quarto ricalca il primo: difese attente e attacchi che non riescono a sfondare. Crosta non ci sta e trova un altro grandissimo lancio per Mozzanica che però non riesce ad afferrare il pallone e i Lions possono così tirare un sospiro di sollievo. Dall’altra parte è però Federico Zanetta a chiudere l’attacco orobico con un bellissimo intercetto.

Nell’ultimo quarto i Lions provano a giocarsi il tutto per tutto e l’atteggiamento sembra pagare, ma Granelli ha qualcosa da ridire e con un salvataggio spettacolare impedisce agli orobici di correre in endzone: estremamente furbo il numero 9 grigiorosso che non cerca il placcaggio da dietro, ma si limita a tirare un pugno al pallone facendolo scivolare dalla presa dell’avversario.

E l’ultima grande emozione del match che riassume l’andamento della partita: i Lions si sono dimostrati una squadra davvero forte, ci hanno provato (e, ad onor di cronaca, hanno disputato una grandissima partita) ma si sono sempre schiantati contro il muro grigiorosso eretto dagli Skorpions. Tre su tre al “Franco Ossola” per gli scorpioni di Varese che restano imbattuti nel Girone B: ciò significa che i ragazzi di Nick Holt hanno già strappato il pass per i playoff e nelle prossime due partite (occhi puntati sulla sfida contro i Daemons) bisognerà legittimare il primato.


Cronaca tratta dall'articolo di Matteo Carraro (giornalista VareseSport)